Chi Siamo

Lanivendole, un nomignolo ricevuto in dono anni fa da un’amica fiorentina proprio all’inizio della nostra attività, quando raccontammo i nostri sogni laniferi.

Abbiamo portato aventi questo sogno, e iniziato a realizzare filati a mano, e ancora oggi siamo fiere di continuare a considerarci filatrici - nel senso letterale di creatrici di filati - sebbene sia un lavoro lento e spesso faticoso.

Se dovessimo pensare a cosa ci porta a progettare un filato, di fatto potrebbe essere qualunque cosa ci capita intorno: da una canzone, a un film, un libro, un quadro o un viaggio in terre lontane, insomma è la nostra vita che si esprime. Dopo un po’ di anni di filatura, in realtà abbiamo capito che tanto arriva dalla nostra città, Genova, e dalla nostra terra in generale che, pur non avendo una tradizione particolare in quest’arte, sono sempre state crocevia di culture e persone, esploratori, pescatori e naviganti … un’indole che ci appartiene davvero.

I nostri filati riflettono tutto questo, nei colori e nelle strutture, siamo noi. Abbiamo iniziato in due e da qualche tempo siamo diventate tre, chissà dove finiremo.

Abbiamo iniziato in due e da qualche tempo siamo diventate tre, chissà dove finiremo.

Il Team

Stefania, avida filatrice e sferruzzatrice, in costante ricerca di nuove combinazioni, inspiegabilmente riesce a tenere a bada anche i documenti e le comunicazioni.

Federica, è una voce incessante che propone nuovi progetti, la nostra addetta alle pubbliche relazioni preferita, e non riusciamo a capire come ottenga le tinture più interessanti.

Giulia, una lavoratrice instancabile, è la nostra filatrice meticolosa e precisa nonché fotografa ufficiale, quando non è occupata nel suo allevamento di capre cashmere (Azienda Agricola Le Moire) o a distillare lavanda.