Yarn Care


Lavaggio e finitura

Raccomandiamo di lavare sempre a mano i capi fatti con i nostri filati, per preservarne la bellezza e vestibilità. Finito un progetto, immergetelo in acqua a temperature ambiente con un detergente per lana e lasciatelo in ammollo; quindi scolatelo delicatamente e avvolgetelo con un asciugamano per togliere l’acqua in eccesso, ora si può bloccare in forma su una superficie piane per farlo asciugare.

Sbiaditura

Può succedere che un filato, come qualunque capo tessile, perda colori; questo effetto può essere dovuto a una differenza di ph nell’acqua del lavaggio, al tipo di detergente usato o ad una sovra saturazione del colore nella tintura non esaurita. Tutti i nostri filati sono lavati e risciacquati a mano per controllare che questo non succeda, ma può sfuggire qualcosa. Se succede, è sufficiente immergere il proprio capo in una pentola (che non si usa per cucinare) con un bicchiere di aceto o acido citrico e scaldare lentamente fino a far sobbollire, quindi chiudere con un coperchio e lasciar raffreddare, idealmente per tutta la notte.

Irregolarità

I filati fatti a mano sono caratterizzati da irregolarità nello spessore, ovviamente dovuti all’artigianalità del lavoro, che conferiscono un carattere unico ad ogni progetto realizzato; a volte si possono incontrare piccoli ciuffi di fibra che si possono delicatamente estrarre con le mani, senza rompere il filato.